Piazza della Signoria

Se Piazza del Duomo è il nucleo religioso della città, Piazza della Signoria è il centro del potere e la zona più frequentata di Firenze.

Piazza della Signoria è la piazza più importante di Firenze. È situata fra Piazza del Duomo e il fiume Arno.

Durante l’Impero Romano, la piazza era dotata di installazioni termali. All’inizio del Medioevo le terme scomparvero e la piazza fu occupata pian piano da artigiani.

La Piazza della Signoria adottò la sua forma attuale nel XIII secolo e fu pavimentata alla fine del XIV secolo. È sempre stata strettamente unita al potere civile.

Monumenti

  • Palazzo Vecchio: L’edificio più caratteristico della piazza. Nel suo ingresso troviamo il David di Michelangelo (copia) e le sculture di Adamo ed Eva e dell’Ercole e Caco di Baccio Bandinelli.
  • Loggia dei Lanzi: Chiamata anche "Loggia della Signoria", è un piccolo museo all’aria aperta. Nei suoi portali si trovano varie sculture come Il Ratto delle Sabine o Perseo con la testa di Medusa. Indubbiamente, è uno dei migliori luoghi di Firenze dove sedersi e riposare.
  • Fontana di Nettuno: Costruita da Bartolomeo Ammannati e dai suoi discepoli, all'inizio non fu molto apprezzata.
  • Statua equestre di Cosimo I: Opera di Giambologna del 1594.

Altri edifici importanti sono il Palazzo Uguccioni e il Tribunale delle Mercanzie, dove si possono vedere gli scudi di 21 corporazioni.

La piazza più vivace

La Piazza della Signoria, oltre ad essere la piazza più bella di Firenze, è uno dei luoghi più vitali della città. Durante tutto l’anno, soprattutto nelle notti più calde, i fiorentini e i turisti raggiungono la piazza per ascoltare gli artisti di strada che la utilizzano come palcoscenico.