Firenze in due giorni

Firenze in due giorni

Qui di seguito, vi presentiamo un itinerario a Firenze, da noi elaborato per rendere più agevole la vostra visita, conoscere i luoghi più importanti e scoprire al meglio il capoluogo toscano.

Nell'organizzare questo itinerario, abbiamo presupposto che arriviate a Firenze di venerdì nel pomeriggio e che restiate in città fino a domenica. Se il vostro viaggio coincide con altri giorni della settimana, vi consigliamo d'informarvi sugli orari d’apertura dei musei.

Giorno d’arrivo

Se arrivate a Firenze nel pomeriggio, non avrete troppo tempo per visitare molti  punti d’interesse e, pertanto, vi raccomandiamo di approfittare per conoscere alcune zone affascinanti del centro storico.

Dopo aver lasciato le valigie in hotel, potete dirigervi verso Piazza del Duomo, centro civile e spirituale di Firenze, la quale vi offrirà un’immagine staordinaria del capoluogo toscano, che sembra essere stata magicamente rubata da una cartolina. La Cattedrale, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni qui si mostrano in tutto il loro splendore, fornendovi gli scorci fotografici più famosi di Firenze.

Successivamente, potete proseguire luongo Via de’ Pecori e girare a sinistra verso Via de’ Brunelleschi, fino a raggiungere Piazza della Repubblica, una delle piazze più importanti di Firenze, oltre ad essere la più grande della città.Dopo aver scattato qualche foto nella piazza o aver preso qualcosa da bere in uno dei suoi bar, potete imboccare Via Pellicceria, fino a raggiungere la Fontana del Porcellino,grazie alla quale, dopo aver accarezzato il famoso porcellino in bronzo, vi assicurerete, in futuro, un altro viaggio a Firenze.

Percorrendo Via Porta Rossa, raggiungerete un’altra delle piazze emblematiche di Firenze, la Piazza della Signoria, uno dei luoghi più vivaci della città.

Abbandonata la piazza, potrete attraversare Piazzale degli Uffizi per raffiungere il fiume Arno e contemplare il Ponte Vecchio, probabilmente il luogo più romantico di Firenze.

L’itinerario del primo giorno di viaggio si conclude qui e domani inizieremo presto la nostra visita.

Primo giorno

Questa giornata di visita ha inizio alle ore 9:00, in uno dei musei più importanti della città, la Galleria dell’Accademia, luogo dove si trova il famoso David di Michelangelo.

Dopo aver contemplato le straordinarie sculture del museo, potete percorrere Via Ricasoli, fino a raggiungere la Cattedrale di Firenze, dove potete salire sulla cupola, per osservare da vicino le fantastiche opere di Brunelleschi.

Prima di abbandonare la Piazza del Duomo, vi consigliamo di osservare da vicino il Battistero di San Giovanni, per vedere la straordinaria Porta del Paradiso; a nostro avviso, non merita la pena entrare nel Battistero. Successivamente, camminate verso Via dell’Oriuolo e girate verso Via Giuseppe Verdi, per raggiungere la Chiesa di Santa Croce, l'edificio francescano più grande del mondo, al cui interno troverete delle lapidi impressionanti.

Può essere ora un buon momento per riposare e mangiare qualcosa, prima di entrare nella Galleria degli Uffizi, uno dei musei più importanti del mondo. Dopo aver contemplato le opere di grandi maestri, come Botticelli, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Raffaello o Tiziano, avrete a vostra disposizione il resto della giornata, per percorrere le zone che, fino ad ora, maggiormente hanno attratto la vostra attenzione.

Secondo giorno

Per approfittare al meglio dell’ultimo giorno di visita a Firenze, vi consigliamo di raggiungere verso le ore 10:00 l'edificio che, in passato, fu la residenza e la sede governativa della corte fiorentina: Palazzo Vecchio. Il suo interno è spettacolare e realmente merita la pena d'essere visitato.

Abbandonato il Piazzale degli Uffizi, potete raggiungere la riva del fiume e attraversare Ponte Vecchio. Se avete voglia di camminare, vi consigliamo di passeggiare fino a Piazzale Michelangelo ma, d'altro canto, vi raccomandiamo di risparmiare le vostre forze e di prendere l’autobus (linee 22 e 23).

Dopo aver contemplato le straordinarie viste della città, dalla Piazza di Michelangelo, potrete scendere camminando fino a Ponte Vecchio (la discesa è molto più comoda!), da cui vi offriamo due opzioni, la cui scelta dipenderà solo dai vostri gusti: imboccare Via Lungarno Generale Armando Díaz e girare a sinistra verso Via dei Leoni, per raggiungere il Museo Nazionale del Bargello, il luogo perfetto dove contemplare le sculture italiane del XIV-XVI secolo; camminare luongo la riva del fiume, fino al Ponte alla Carraia, e percorrere Via dei Fossi, raggiungendo la Chiesa di Santa Maria Novella, un colorato tempio che merita la pena d’essere visitato, sempre che abbiate del tempo a disposizione.

Come spesso accade, dovete già abbandonare la città e non avrete più tempo per visitare altri punti d'interesse di Firenze.

Più di due giorni a Firenze?

Se disponete di più tempo in città, vi raccomandiamo di visitare alcune delle località vicine al capoluogo toscano. Pisa, Siena, San Gimignano, Assisi o le Cinque Terre sono luoghi incredibili che meritano d’essere visitati. Per conoscerli al meglio, potete prenotare un tour con guida turistica o viaggiare in piena autonomia con un’auto presa a noleggio.

Altre visite a Firenze

Se dopo aver seguito il nostro itinerario avete ancora del tempo a disposizione, Firenze vi offre molti altri punti d’interesse, come i Giardino di Boboli, il Museo dell'Opera del Duomo o il Museo Galileo di Storia della Scienza.