Giardino di Boboli di Firenze

Giardino di Boboli di Firenze

Percorrere il Giardino di Boboli è attraversare la storia dei Medici, la famiglia che visse nel Palazzo Pittinel XVI secolo. Il Giardino di Boboli è l'area verde più grande di Firenze.

Dietro Palazzo Pitti si nasconde il Giardino di Boboli, un parco con 45.000 metri quadrati, che costituisce la zona verde più grande di Firenze.

La storia del parco iniziò quando la familia Medici comprò Palazzo Pitti nel 1550. All’inizio, il parco comprendeva soltanto l'area situata fra il palazzo e il Forte Belvedere. Fu nel XVII secolo che si estese fino a sudest.

Il giardino fu aperto al pubblico nel 1766.

Cosa c'è da vedere nel Giardino di Boboli?

Grotte, fontane, pergolati, un piccolo lago e numerose statue in marmo. Se desiderate percorrere completamente e senza fretta il giardino, dovrete dedicare alla visita almeno due o tre ore.

Uno dei luoghi più importanti del parco è il suo antico anfiteatro. Nel centro si trova un obelisco egizio, che fu portato qui da Villa Medici a Roma.

Fra le poche aree verdi di Firenze

Se c’è qualcosa che non ci piace di Firenze, questa è l’assenza di parchi, zone verdi e, in generale, di luoghi dove riposare. Il Giardino di Boboli supplisce in parte questa mancanza, ma il suo orario ridotto e il fatto d'essere a pagamento limita la possibilità di visitarlo con frequenza.

È comunque raccomandabile come visita turistica.

Orario

Da novembre a febbraio: dalle ore 8:15 alle 16:30.
Marzo e ottobre: dalle ore 8:15 alle 17:30.
Aprile, maggio e settembre: dalle ore 8:15 alle 18:30.
Giugno, luglio e agosto: dalle ore 8:15 alle 19:30.
Il giardino chiude il primo e l'ultimo lunedì del mese.

Prezzo

Da marzo a ottobre:
Adulti: 10€.
Giovani fra i 18 e i 25 anni: 5€.
Da novembre a febbraio:
Adulti: 6€.
Giovani gra i 18 e i 25 anni: 3€.
Prima domenica del mese e minorenni: Ingresso gratuito.

Trasporto

Autobus: 11, 36 e 68.